Friuli

  • Quickview

    Bajta

    , ,
    La viticoltura sul Carso triestino, ha una tradizione ormai secolare, che la nostra azienda mantiene e persegue, se pur, con una rivisitazione in chiave moderna. L’altipiano carsico è un territorio caratterizzato da un terroir tipico, costituito da un sottile strato di terra rossa, ricca di ferro con un sub-strato calcareo. Le uve sono ottenute solamente da vitigni autoctoni, che l’azienda si impegna a mantenere. La Vitovska è il vitigno bianco che primeggia sul Carso, seguita dalla Malvasia istriana e dal rosso Terrano. La filosofia produttiva dell’azienda viene da noi definita bio sostenibile, in quanto da noi certificata, con il nostro lavoro e la nostra serietà. Non la definiamo strettamente biologica, ma poniamo sempre un forte occhio di riguardo verso tutto ciò che è biologico: quindi concimazioni naturali con letame, gestione del suolo e delle infestanti con mezzi meccanici e non chimici e tutte le lavorazioni sul verde eseguite a mano. I trattamenti, per quanto possibile, rientrano nella categoria dei biologici. In fattispecie, stiamo scoprendo l’uso dell’acqua ozonata per la disinfezione dell’apparato vegetale delle viti, in sostituzione ai tradizionali antiparassitari industriali. In ogni caso, la biodiversità di cui gode il nostro territorio e le caratteristiche climatiche, favoriscono un’agricoltura a basso impatto  ambientale, che potrebbe essere riassunta in circa 6 trattamenti antiparassitari annui, di 3 con sostanze solamente biologiche. Tutte le uve vengono raccolte solamente a mano e la tecnica di vinificazione è orientata a ottenere vini freschi, eleganti, profumati e longevi.
  • Quickview

    Bruno Venica – Vie d’Alt

    , ,
    VIE D’ALT, dal friulano VIA ALTA, il nome del primo vigneto acquistato dal fondatore ANTONIO VENICA nel 1915. Cento anni di storia accompagnano lo sviluppo dell’azienda che si estende per 17 ettari vitati a Prepotto, zona di pregio per la produzione di vino, grazie al microclima favorevole e alle caratteristiche del terreno. Quattro generazioni di viticultori, una tradizione familiare che si tramanda da padre in figlia. Tutti i vigneti si estendono in collina e per raggiungere la massima qualità la vendemmia è esclusivamente manuale, inoltre da anni non utilizziamo più erbicidi e limitiamo l’uso di insetticidi per proteggere la nostra flora e la fauna.    
  • Quickview

    Pierpaolo Pecorari

    , ,
    Alla base di ogni vino schietto e genuino c'è la terra. Il nostro è un suolo magro, dove la vite si adatta benissimo a produrre uve di grande qualità. La zona della "Doc Isonzo del Friuli" dove ci troviamo ha una forma triangolare, i cui angoli sono costituiti da Lucinico (Gorizia) ad est, da Cormons ad ovest e da Gradisca d' Isonzo a sud. Nel lato est-sud la zona è segnata dall'alveo dell'omonimo fiume. La zona, chiamata anche alta pianura isontina, è di tipo pianeggiante; è formata da un terreno dolce, leggero, ciottoloso, costituita da un misto di piccoli e medi sassi e da arene di buona qualità.
    Il suolo è molto asciutto, ricchissimo di sali nitrosi, baciato dal sole e dall'aria buona. Queste caratteristiche rendono il nostro territorio eccezionalmente adatto alla coltura della vite che, allevata con cura ed in regime di povertà quanto a sostanze nutrizionali non può che produrre poca e saporitissima uva. ?Le nostre origini ed il nostro spirito risiedono in questa terra, e ci riconosciamo profondamente in lei.