Abruzzo

  • Quickview

    Tiberio

    , ,
    La storia della Agricola Tiberio sembra più una fiaba moderna che un racconto dei tempi antichi nelle terre tra le montagne della Maiella e del Gran Sasso in Abruzzo. Situata a 350 metri sul livello del mare, trentacinque chilometri dalla città costiera di Pescara. Tra le colline di Cugnoli, Riccardo Tiberio trovò un vecchio appezzamento di vigna di Trebbiano Abruzzese di circa 60 anni. Le viti di Trebbiano Abruzzese di Tiberio sono degne di nota essendo tra le più vecchie in Abruzzo ed è importante notare come sia raro trovare autentico Trebbiano Abruzzese nella regione. Difatti, molte vigne di “Trebbiano Abruzzese” in Abruzzo sono piantate a Bombino Bianco, Mostosa oTrebbiano Toscano, che fino a poco tempo era routine confondere con il Trebbiano Abruzzese. Queste quattro varietà, benché mostrano caratteristiche similari, sono in realtà varietà completamente differenti. Il Trebbiano Abruzzese, che non ha nulla in comune con il più noto e meno qualitativo Trebbiano Toscano, è il più nobile fra queste quattro cultivar, e produce un vino che mentre è delicato e leggero mostra una struttura solida e complessa. Le varietà Trebbiano Abruzzese e Pecorino sono piantate su suoli calcarei. Questo in combinazione con le fredde brezze che arrivano dalla montagna e dal mare, producono un vino “minerale” con acidità e struttura come loro caratteristica. I vini Rossi sono piantati su suoli misti calcarei e argillosi. >>Download scheda tecnica<< tiberio-img image2 vigna-Montepulciano-neve