ITALIA

  • Quickview

    Accadia

    , ,
    La cantina Accadia sorge sulle colline marchigiane, nel comune di Serra San Quirico, con i vigneti che si estendono nel cuore della più antica area di produzione del Verdicchio Classico. Ci dedichiamo alla produzione vinicola nel totale rispetto della natura e della biodiversità indigena. Il nostro lavoro si concentra in particolare sulla valorizzazione dei vitigni autoctoni per dare vita a vini che siano prima di tutto espressione del territorio. La particolare attenzione al territorio, insieme all’unicità dei vitigni, alla morfologia del terreno e alle basse rese, ci permettono di mantenere alti standard qualitativi e produrre vini di carattere dalla spiccata personalità. I nostri vigneti si estendono in una zona collinare ad un'altitudine tra i 340 e i 370 metri sul livello del mare, ogni appezzamento, per le sue particolari caratteristiche di altitudine, micro climatiche e composizione del terreno, è destinato alla produzione di una specifica etichetta. La morfologia del terreno, in particolare, regala personalità e carattere ad ognuno dei nostri vini. Il Verdicchio trova l'ecosistema ideale che ne esalta i caratteri di freschezza e sapidità, dando vita a vini di buona struttura e capaci di notevole longevità. >>Download scheda tecnica<< LesGrandsCrus0439- Unknown-1 Unknown
  • Quickview

    Baglio Oro

    , ,
    L’azienda nasce dalla tenacia di “Don Pino”, uomo d’altri tempi, che ha tramandato al figlio Francesco e al genero Michele l’amore per la terra e per il vino. Immersa nella parte più alta dell’agro marsalese, Baglio Oro si trova lungo la strada dei bagli ottocenteschi Le famiglie Cottone e Laudicina hanno fatto rivivere i “vecchi poderi” trasformandoli in una moderna cantina in cui tecnologia e tradizione si fondono per catturare l’energia e il calore della nostra terra di Sicilia. Le uve dell’azienda provengono esclusivamente dalle vigne di proprietà e vengono controllate scrupolosamente dalla raccolta all’imbottigliamento. Il legame con la terra è ribadito dalla scelta di avere dei prodotti monovarietali di varietà autoctone sia a bacca bianca (Grillo, Grecanico, Catarratto, Inzolia) sia a bacca rossa (Nero d’Avola e Syrah). >>Download scheda tecnica<< IMG_0479- IMG_0626-copia-
  • Quickview

    Bajta

    , ,
    La viticoltura sul Carso triestino, ha una tradizione ormai secolare, che la nostra azienda mantiene e persegue, se pur, con una rivisitazione in chiave moderna. L’altipiano carsico è un territorio caratterizzato da un terroir tipico, costituito da un sottile strato di terra rossa, ricca di ferro con un sub-strato calcareo. Le uve sono ottenute solamente da vitigni autoctoni, che l’azienda si impegna a mantenere. La Vitovska è il vitigno bianco che primeggia sul Carso, seguita dalla Malvasia istriana e dal rosso Terrano. La filosofia produttiva dell’azienda viene da noi definita bio sostenibile, in quanto da noi certificata, con il nostro lavoro e la nostra serietà. Non la definiamo strettamente biologica, ma poniamo sempre un forte occhio di riguardo verso tutto ciò che è biologico: quindi concimazioni naturali con letame, gestione del suolo e delle infestanti con mezzi meccanici e non chimici e tutte le lavorazioni sul verde eseguite a mano. I trattamenti, per quanto possibile, rientrano nella categoria dei biologici. In fattispecie, stiamo scoprendo l’uso dell’acqua ozonata per la disinfezione dell’apparato vegetale delle viti, in sostituzione ai tradizionali antiparassitari industriali. In ogni caso, la biodiversità di cui gode il nostro territorio e le caratteristiche climatiche, favoriscono un’agricoltura a basso impatto  ambientale, che potrebbe essere riassunta in circa 6 trattamenti antiparassitari annui, di 3 con sostanze solamente biologiche. Tutte le uve vengono raccolte solamente a mano e la tecnica di vinificazione è orientata a ottenere vini freschi, eleganti, profumati e longevi.
  • Quickview

    Biondelli

    , ,
      La proprietà della Famiglia Biondelli appartiene al territorio di Bornato, un antico borgo sito nel cuore della Franciacorta. L'azienda agricola, che comprende diversi terreni, ha il suo centro in una cascina cinquecentesca edificata di fronte allo storico castello medioevale di Bornato (oggi Villa Orlando) e all'inizio della splendida Valle del Longarone racchiusa tra gli abitati di Bornato, Cazzago San Martino e Calino. Gli stessi luoghi in cui nel 1438, durante la guerra tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia per il controllo di Brescia e Bergamo, si verificarono i combattimenti tra le truppe milanesi guidate da Nicolò Piccinino e le milizie venete condotte dal bresciano Antonio Martinengo e da Erasmo da Narni detto il Gattamelata. La proprietà, detta Breda (termine che indica un podere di più campi distribuiti intorno a una casa colonica derivante dal latino "proedium", o dal longobardo "braida"), fu acquisita nel periodo immediatamente successivo alla fine del secondo conflitto mondiale da Giuseppe Biondelli, futuro Ambasciatore d'Italia e allora Console Generale a Innsbruck in Austria. A tale proposito è interessante notare come un curioso destino sembri legare questa antica proprietà con il mondo della diplomazia. Prima di divenire proprietà dell'Ambasciatore Giuseppe Biondelli, la tenuta apparteneva, infatti, al conte Alessandro Fè d'Ostiani (1825-1905), Senatore del Regno d'Italia e Ministro Plenipotenziario in diversi paesi (Cina, Giappone, Brasile, Belgio e Grecia). La proprietà passo poi a sua figlia Paolina che andò in moglie al conte Charles Jean Tristan de Montholon Sémonville (1843-1899), anch'egli diplomatico che arrivò a ricoprire la carica di Ambasciatore di Francia in Isvizzera. Un passato glorioso che per circa un secolo ha fatto di Bornato un crocevia della diplomazia Europea e che si pone come base ideale alla vocazione della Famiglia Biondelli di far conoscere i vini di Franciacorta ben oltre i confini nazionali. E' con questo obiettivo che gli antichi ambienti della cascina sono stati completamente ristrutturati e ampliati con la costruzione della cantina sotterranea, al fine di creare una struttura idonea alla vinificazione delle diverse uve (Chardonnay per il Franciacorta e Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Nebbiolo e Barbera per il Curtefranca Rosso) provenienti dai vigneti impiantati in base alla specifica vocazione dei terreni. Oggi l'antica tenuta è una moderna azienda dotata delle tecnologie enologiche più avanzate e in grado di garantire una produzione di vini di alta qualità in un perfetto connubio tra tradizione e modernità.    
  • Quickview

    Bruno Venica – Vie d’Alt

    , ,
    VIE D’ALT, dal friulano VIA ALTA, il nome del primo vigneto acquistato dal fondatore ANTONIO VENICA nel 1915. Cento anni di storia accompagnano lo sviluppo dell’azienda che si estende per 17 ettari vitati a Prepotto, zona di pregio per la produzione di vino, grazie al microclima favorevole e alle caratteristiche del terreno. Quattro generazioni di viticultori, una tradizione familiare che si tramanda da padre in figlia. Tutti i vigneti si estendono in collina e per raggiungere la massima qualità la vendemmia è esclusivamente manuale, inoltre da anni non utilizziamo più erbicidi e limitiamo l’uso di insetticidi per proteggere la nostra flora e la fauna.    
  • Quickview

    Calasetta

    , ,
    La Cantina di Calasetta è una delle più antiche realtà sarde. La nostra attività ha avuto origine nel 1932, e da allora siamo costantemente impegnati nella produzione e valorizzazione del vitigno autoctono del sud ovest dell’isola, il Carignano. Il Comune di Calasetta si trova nel territorio dell’isola di Sant’Antioco nella provincia di Carbonia Iglesias, area di produzione che da sempre esprime un terroir unico nel panorama isolano. I terreni sabbiosi dell’isola garantiscono la possibilità di coltivare la vite franca di piede, il che oltre a assicurare un patrimonio organolettico unico alle nostre uve, determina la condizione ideale per portare i vigneti ad una produzione eccellente anche in età molto avanzata. Alcune delle nostre vigne coltivate a piede franco nelle sabbie producono uve da oltre cent’anni. I forti venti di maestrale, provenienti da nord ovest, il clima mediterraneo con estati calde e secche uniti alle tecniche di allevamento tradizionali quali l’alberello, costituiscono le condizioni ideali per la produzione del vitigno Carignano.
  • Quickview

    Cantina Sociale di Trento

    , ,
    La Cantina nasce nel 1956 a Trento, dove si trova tuttora. Il patrimonio viticolo dei Soci, costituito da piccoli appezzamenti che si estendono su un ambiente montano ed alpino molto vario sin oltre i 700 metri slm, adorna la Città ed i rilievi circostanti. Arte e Crù è il nostro progetto dedicato ai vini di più alto valore e significato. Una passione romantica per la viticoltura. Arte enologica e forte identità territoriale per le selezioni più importanti. Per ogni vino un racconto di tradizioni, vocazioni, paesaggi e contadini di montagna.
  • Quickview

    Chiappini

    , ,
    L’azienda nasce nel cuore del Bolgheri doc, nella celebre via Bolgherese, dove nei migliori vigneti, Giovanni contadino con vanto ed affiancato dalle figlie Martina e Lisa, conduce con grande passione una agricoltura totalmente biologica. I filari vengono tutti lavorati con sovescio di erbe e concimazione organica nel rispetto di chi ci lavora e dell’ambiente che li circonda. Giovanni Chiappini, umile e riservato, rappresenta la storia del vino Bolgheri . Vini di grande bevibilità e finezza. Una mano delicata ed uno stile personale tutto frutto e spezie. Pochi ettari lavorati con cura ed amore per una terra che lo ripaga con prodotti straordinari. Conferma ne è il prestigioso riconoscimento internazionale dei 100/100 al vino Guado de’ Gemoli. >>Download scheda tecnica<< 102_Chiappini15_DM_1757 114_Chiappini15_DM_1908 118_Chiappini15_DM 0261-chiappini giovanni b&n
  • Quickview

    Contrada

    , ,
    L’azienda Contrada conta di 8 ettari a Candida e San Mango sul Calore nel cuore del territorio irpino. Gerardo, conduttore dalle idee chiare e senza compromessi opera nel rispetto della natura con sovesci nei terreni ed alcuna sostanza chimica nel vigneto. Concimazioni organiche e tanta volontà. Il terreno gli regala vini dalla notevole mineralità con freschezze e complessità impattanti già dal primo sorso. Tali vini, soprattutto i bianchi, tengono il tempo con naturale scioltezza . Ad oggi risultano incredibili e meravigliose anche le annate oltre i 15 anni di vita. In futuro andremo a proporre anche queste vecchie release che stiamo studiando con Gerardo. Ma anche nella produzione dei rossi irpini, Aglianico e Piedirosso hanno tanta tipicità ed eleganza da vendere con un Taurasi dalla grande matrice terziaria. >>Download scheda tecnica<< cantina3 jpeg cantina25 jpeg foto cantina vigneti 027 VIGNETI9 VIGNETI12
  • Quickview

    Croce di Febo

    , ,
    L’azienda biologica Croce di Febo è guidata dai vignaioli Maurizio e Silvia . Nel 1996 le vigne vengono convertite al biologico con la convinzione che se si ha poco vino lo si deve far buono, sano, che va posizionato in un mercato di alto profilo. I vari appezzamenti: Podere Monti, Pietra del Diavolo e infine Croce di Febo, con una superficie coltivata a vigneto specializzato di poco più di 9 ettari. Sono scartati tutti i terreni troppo fertili, preferendo quelli galestrosi con esposizione a Mezzogiorno e a Levante; le superfici residue sono coltivate a oliveti, seminativi e boschi. Nei 9 ettari a vigneto è impiantato essenzialmente Prugnolo gentile . Le rese per ettaro sono bassissime e la produzione si attesta sostanzialmente sulle 20.000 bottiglie. Vini interpreti del territorio, vini sani, naturali, biologici. La cantina segue la stessa filosofia, massima sostenibilità ambientale a iniziare dalle emissioni per finire all'energia, fornita da pannelli fotovoltaici. >>Download scheda tecnica<< IMG_8454 IMG_8676 IMG_8875
  • Quickview

    Ebner

    , ,
    La tenuta vinicola Ebner sorge sull’altipiano soleggiato del Renon, su uno sperone roccioso sopra la località di Campodazzo, nella parte più meridionale della Valle Isarco. Sui pendii soleggiati e terrazzati di origine vulcanica esposti a sud, crescono le uve a bacca rossa, mentre quelle bianche prediligono i versanti più ventilati a sud-est. Queste nobili stille della Valle Isarco derivano, in larga misura, da una pergola di 40 anni, il cui sistema di radici, mantenuto vitale grazie a una delicata potatura, garantisce un apporto ideale di sostanze nutritive alle uve, anche nei periodi di maggiore siccità. Sostenibilità, qualità e genuinità sono caratteristiche vissute in prima persona . Manteniamo fertili i nostri terreni con concimi organici naturali (letame). La famiglia rinuncia completamente all’impiego di erbicidi, per preservare l’eccellente qualità delle uve , le viti devono assorbire dalle profondità del terreno tutte le sostanze nutritive e, per questo, vengono irrigate solo in situazioni di stress da siccità, stimolando così il sistema radicale dei vitigni. >>Download scheda tecnica<< Schermata 2016-08-08 alle 15.32.13 Schermata 2016-08-08 alle 15.32.35 _S5A0376 _S5A4684 _S5A5300
  • Quickview

    Fumanelli

    , ,
    L’antica tenuta di Squarano si trova nel cuore della Valpolicella Classica, su un colle dominante la vallata e circondato da vigneti di proprietà. Costruita dalla nobile famiglia dei Marchesi Fumanelli nel quindicesimo secolo, la villa conserva frammenti architettonici e inscrizioni di un tempio dedicato alla dea Flora, che i Romani qui edificarono, impiantando le vite più di mille anni prima. E' proprio qui, fra le antiche rovine romane e la bellissima Villa di Squarano, che dal lontano 1470 vengono prodotti grandi vini. Così come allora l'invecchiamento avviene nelle antiche barricaie di tufo del '600 mentre la vinificazione è supportata dalle più moderne tecnologie, combinando tradizione e innovazione. >>Download scheda tecnica<< 01seppia Profilo seppia per pannello (2) DSC_1640 Screen Shot 2015-12-22 at 11.02.56 AM