Campania

  • Tenuta S. Agostino

    , ,
    Sette ettari di terreno, ubicati a circa 160m s.l.m., si suddividono in coltivazione di grappoli bianchi di Malvasia e Trebbiano e grappoli rossi di Sangiovese, Lambrusco e Aglianico. I vini, a marchio Indicazione Geografica Tipica (I.G.T.), sono prodotti con uva seleziona di tipo Malvasia e Trebbiano. Il metodo di produzione è fondato sul rispetto del vitigno e del territorio, infatti, rispecchia i valori sui quali poggia il nostro progetto. L’azienda utilizza la tecnologia moderna per produrre il vino invecchiato in anfora: una in grès porcellanato, mentre l’altra, in terracotta, è rivestita con cera d’api. La loro struttura, permette la conservazione e l’evoluzione del vino consentendo uno scambio d’ossigeno con l’esterno in misura minore e quindi, tempi di affinamento più lunghi. Notevoli sono le differenze organolettiche. Il vino è più fresco, più fruttato e più bilanciato rispetto a quello prodotto con il metodo tradizionale. I profumi ed i sapori emergono in maniera netta e soprattutto sono privi degli aromi tipici del legno.